Capitolato Commerciale

Il progetto di ristrutturazione del complesso immobiliare monumentale di Villa Raggio prevede un insieme di interventi volti al totale e completo recupero del compendio nel suo insieme. Tali lavori saranno tutti direttamente commissionati e fatti eseguire da Bagliani BPR s.r.l.. In sintesi si identificano tre tipologie di interventi relative alle diverse porzioni del compendio:

1. Interventi di recupero della villa storica e del parco; tali interventi saranno realizzati da Bagliani BPR s.r.l. sia per quanto attiene alle parti comuni, sia per quanto attiene alle parti private (salvo diversa specifica pattuizione con gli acquirenti).

2. Intervento di realizzazione di un corpo di ampliamento monopiano contemporaneo in diretta aderenza con il fronte sud della villa storica; tale intervento sarà interamente realizzato “al finito” da Bagliani BPR s.r.l.

3. Intervento di demolizione e ricostruzione in ambito adiacente del fabbricato pertinenziale posto nella parte del parco a monte della villa storica; tale intervento sarà realizzato per intero (in linea di massima “al finito”) da BAGLIANI BPR s.r.l.

Agevolazione a regime disciplinata dall’art. 16-bis del Testo Unico Imposte sui Redditi che prevede la possibilità di portare in detrazione dall’imposta il 25% del prezzo di acquisto di ciascun cespite immobiliare fino ad un valore massimo di € 96.000. La percentuale di detrazione del 50% (ad oggi confermata solo per il 2015) sul valore massimo di 96.000, sarà ripartita in 10 rate annuali dello stesso importo a far data dalla dichiarazione dei redditi relativa al periodo di imposta in cui si è acquistata l’unità immobiliare.

Tali lavori saranno svolti, secondo il progetto esecutivo dell’ Arch. Bagliani e sotto la direzione lavori dell’ Arch. Mattioni, in massima parte dalla impresa IMMREBI s.r.l, che ha già coordinato altri analoghi primari interventi su edifici storici, realizzati del ns gruppo; all’impresa capofila saranno affiancate alcune ditte specializzate e diversi primari fornitori, per un risultato d’insieme a completa regola d’arte.

Parti condominiali interne

- Recupero degli atri al piano di ingresso e al piano nobile in lastre di marmo policromo;
- Soffitti a volta e/o con cornici perimetrali, tinteggiati con pittura traspirante chiara;
- Realizzazione di pavimenti in graniglia policroma nei corridoi e spazi distributivi al piano ampliamento, terra, secondo ed attico;
- Recupero delle scale in marmo esistenti; ricostruzione analoga di un tratto di scala;
- Recupero o ricostruzione delle ringhiere delle scale in ferro lavorato e smaltato;
- Recupero o ricostruzione delle inferiate dei varchi finestra e portafinestra al piano terra;
- Pareti divisori condominiale/privato e privato/privato con muratura a cassa vuota interponendo materiale coibente ed isolamento acustico;
- Finitura ad intonaco murature condominiale/privato e privato/privato;
- Realizzazione scala condominiale di collegamento tra atrio d’ingresso e piano ampliamento contemporaneo;
- Portoncini caposcala blindati con pannello esterno rifasciato in legno (eccetto portoni al piano nobile che saranno recuperati dalle porte storiche esistenti;
- Campanelli di design contemporaneo;
- Illuminazione parte con corpi illuminanti di recupero già presenti nella villa, parte con nuovi corpi a parete, utilizzando tecnologia a led istallati e celati su modanature esistenti o all’interno di controsoffittature;
- Nuovo ascensore di grande portata con finitura interna contemporanea e pavimento in marmo;
- Impianto videocitofonico con placca di design contemporaneo;
- Impianto TV terrestre e satellitare digitale con cablaggio fino all’ingresso dell’unità privata in cassetta da incasso;
- Accentramento contatori ENEL, predisposizione della tubazione fino all’ingresso dell’unità privata in cassetta da incasso;
- Impianto telefonico, predisposizione della tubazione fino all’ingresso dell’unità privata in cassetta da incasso;
- Realizzazione di nuove colonne di scarico acque nere con relativa ventilazione e cappe cucina (dove possibile); (all’ interno delle unità immobiliari tali colonne saranno poste in massima parte sottotraccia, previa realizzazione di crena, nel massimo rispetto possibile delle finiture interne esistenti);
- Realizzazione di nuove colonne montanti ed accentramento contatori, per la fornitura idrica;
- Realizzazione di impianto condominiale in pompa di calore elettrica per la fornitura di acqua calda e fredda per climatizzazione e acqua sanitaria. Saranno installati contatori elettronici ai fini della contabilizzazione degli utilizzi e della relativa ripartizione dei costi tra i vari condomini;
- Nota: in funzione delle caratteristiche monumentali dell’immobile, non è prevista linea di fornitura del gas; le cucine economiche saranno quindi da prevedersi alternativamente o “a induzione” o con “piastre elettriche”.

Parti condominiali esterne

- Rifacimento della struttura della copertura con profili in acciaio;
- Copertura tripla in lastre di ardesia o scandole in ardesia;
- Realizzazione di camini per esalazione fumi con disegno tradizionale e finitura e ardesia ed intonaco;
- Rifacimento impermeabilizzazioni di terrazze, balconi e logge;
- Recupero ed integrazione delle ringhiere in ferro battuto del lastrico solare;
- Pavimenti dei terrazzi a disegno in cementine esagonali;
- Restauro o sostituzione dei davanzali ammalorati, soglie e copertine esistenti con la stessa tipologia di materiale;
- Restauro, sostituzione ed integrazione dei canali di gronda e pluviali in rame;
- Restauro dove necessario degli intonaci di facciata, con finitura finale in arenino di varia granulometria e pittura a calce a decori secondo indicazioni della soprintendenza;
- Pulizia e restauro di tutte le parti in marmo/pietra della facciata;
- Installazione o restauro delle inferriate esistenti;
- Posa in opera di nuovi serramenti (finestre) in legno mordenzato in armonia con colore facciata, con vetrocamera;
- Restauro della zoccolatura sulla base del perimetro della casa;
- Restauro del portone di ingresso e del portone sul fronte sud;
- Impianto di illuminazione condominiale esterno;
- Rete di smaltimento acque piovane;
- Recupero generale dell’originale impianto vegetazionale del parco condominiale con potatura generale delle alberature, integrazione di alcune essenze di alto fusto, integrazione/realizzazione di siepi e bordure tra le parti comuni e i giardini privati;
- Nuova pavimentazione dei viali con materiale inghiaiato a forte coesione;
- Recupero del cancello (elettrico) e della cinta condominiale;
- Realizzazione impianto videosorveglianza all’interno del parco condominiale;
- Realizzazione di piscina condominiale di forma ellittica, completa di impianto di depurazione, corredata di piccolo spalto pavimentato circostante, locale spogliatoio/tecnico.

Finiture appartamenti

La seguente parte del capitolato descrive sommariamente l’insieme dei lavori di finitura interni alle unità immobiliari.
Le indicazioni di capitolato sotto riportate riguarderanno sia il restauro di elementi architettonici e di finitura già presenti nel fabbricato, sia l’inserimento di nuovi elementi in coerenza architettonica con gli originali.

Nuovi solai

Verranno realizzati solai strutturali con struttura acciaio-laterizio per rettifica piani o per chiusura vani scala secondari.

Soppalchi in struttura

Verranno realizzati soppalchi così da realizzare ammezzati laddove l’altezza dei locali lo consenta con scale in acciaio e parapetti in vetro.

Varchi murari

Realizzazione varchi a forza su paramenti murari in pietra.

Pareti interne

Le pareti saranno realizzate in laterizio con finitura a calce.

Serramenti

I serramenti saranno realizzati in profili di legno a sezione maggiorata tipo Impronta o similare, con vetrate di sicurezza; sono previste persiane esterne per i piani nobile e secondo.

Locali affrescati e decorati

Verrà realizzato restauro delle stanze dotate di finiture e decori ottocenteschi originali con intervento di descialbo sugli elementi coperti da tinteggiature di epoche più recenti; in altri casi si effettuerà vera e propria ricostruzione degli stucchi e degli affreschi presenti concordemente alle indicazioni della soprintendenza ai beni artistici e architettonici.

Opere per isolamento acustico

Ai fini dell’isolamento acustico, sulle solette delle unità immobiliari sarà posato un materassino isolante, analogamente sarà interposto all’interno della doppia parete in laterizio, divisoria tra due distinte unità immobiliari, un materassino isolante.

Impianto riscaldamento

L’impianto di riscaldamento fruirà del fluido prodotto dall’impianto condominiale costituito da pompa di calore elettrica (il cui utilizzo sarà contabilizzato tramite appositi apparati elettronici): all’interno dell’appartamento gli elementi ventilconvettori saranno disposti in massima parte nei controsoffitti dei disimpegni, in alcuni casi sotto i serramenti.

Impianto raffrescamento

Anche l’impianto di raffrescamento fruirà della pompa di calore condominiale, con analoga contabilizzazione; il fluido sarà distribuito attraverso gli stessi elementi termoconvettori.

Impianto elettrico e dati

Sarà realizzato un impianto elettrico/dati/tv/telefono tradizionale con la creazione in ciascuno dei vani esistenti di diverse prese ed interruttori. E’ altresì prevista l’installazione di alcuni elementi di controllo domotico ( monitor 10 “ con applicazioni per controllo scenari, termoregolazione, allarme); verranno utilizzate placche bticino axolute air o similari.

Impianto di illuminazione:

Sarà realizzato in ciascuno dei vani dell’unità immobiliare un impianto completo di illuminazione con punti luce incassati nei controsoffitti o con altra idonea soluzione similare da concordare con parte promissaria acquirente in corso d’opera.
In ogni caso, tutte le soluzioni adottate dovranno possedere gli stessi requisiti e livelli qualitativi delle altre opere di ristrutturazione della dimora.

Acqua sanitaria

Sarà fornita dalla pompa di calore condominiale e contabilizzata come per gli impianti di riscaldamento e raffrescamento.

Finiture bagni

Il rivestimento delle pareti sarà in lastre di grande formato (50x100) in gres colore bianco; Le piastrelle saranno della Brix serie unit/wave di grande formato(50x50)
I sanitari saranno della Esedra, serie “bull” sospesa, finitura opaca, con cassetta e placca doppio flusso bianca.
I lavabi, sospesi monoforo, saranno della Rexa-Korakril come i piatti doccia che avranno dimensioni variabili da 80x80 a 160x80.
I box doccia Provex potranno essere sia tradizionali (serie “new arco ae”) che a walk in (serie “combi cw-5”).
Le vasche da bagno Kaldewei in acciaio smaltato bianco (modello “classic duo”).
La scelta del materiale dei pavimenti dei locali bagno sarà da concordare con parte promissaria acquirente tra lastre, parquet, piastrelle o altro prodotto similare a parità di valore e qualità.

Pavimenti

I pavimenti dei due appartamenti presenti nel corpo in ampliamento verranno realizzati in graniglia policroma; le altre unità avranno invece pavimenti in parquet in doghe di grande formato salva l’indicazione e preferenza di diverso materiale da parte promissaria acquirente a parità di valore e qualità; al piano nobile e al piano terra saranno recuperati alcuni pavimenti storici in graniglia a mosaico.

Controsoffitti

Saranno realizzati in massima parte in cartongesso con la possibilità di inserire luci ad incasso o sgusce perimetrali (a richiesta), nei piani con soffitti non voltati.

Porte interne

Saranno del tipo rasomuro per le porte normali e, nell’ambito dell’ampliamento contemporaneo, pannelli a “quinta teatrale” senza telaio, a tutta altezza, per i varchi in corrispondenza della facciata e dei due setti murari strutturali centrali. Le maniglie saranno in analogia a quelle dei serramenti.
Nei punti di accesso alla “zona notte” ed al locale “bagno-lavanderia” sarà valutata, in alternativa alla soluzione della porta tradizionale, la realizzazione di porte scorrevoli sulla base di una migliore valutazione tecnica e/o estetica in corso d’opera congiuntamente a parte promissaria acquirente.

Finiture pareti

Le pareti saranno tinteggiate in tinta lavabile di colore neutro salvo diversa indicazione e preferenza di parte promissaria acquirente a parità di valore e qualità.

Cucine

Le cucine saranno rifinite in modo analogo agli altri locali; in funzione delle particolari caratteristiche del fabbricato storico, non è previsto l’allaccio alla rete gas per cui si dovrà prevedere di installare cucine ad induzione o piastre elettriche.
La scelta del materiale dei pavimenti del locale cucina sarà da concordare con parte promissaria acquirente tra lastre, parquet, piastrelle o altro prodotto similare a parità di valore e qualità.
A chiusura del vano verrà realizzata una porta scorrevole (a vetro o materiale similare) o altra soluzione da concordare.

Giardini pertinenziali agli appartamenti posti al piano terra

I giardini saranno consegnati piantumati a prato con siepi di perimetro. Il tutto sarà dotato di sistema di irrigazione automatico.

LA PROPRIETA’, IN FUNZIONE DEL CORRENTE APPROFONDIMENTO PROGETTUALE ESECUTIVO, SI RISERVA DI POTER APPORTARE MODIFICHE EQUIVALENTI IN VALORE , PREGIO E QUALITA’ ALLE OPERE E FINITURE QUI ESPOSTE, CHE VANNO QUINDI CONSIDERATE SOLO IN QUANTO INDICATIVE DELLO STANDARD QUALITATIVO DELL’INTERVENTO.